Come gestire le Costrizioni in modo efficace

I vincoli, le difficoltà e le costrizioni sono degli ottimi catalizzatori per la crescita professionale e personale.


Scopri perchè nel nostro video:






Alcuni contenuti che troverai:


Da molti anni non parliamo altro che di libertà. La libertà di agire come riteniamo, così come libertà dai tanti vincoli che abbiamo. Non è detto, però, che tutta questa libertà dia luogo a una inevitabile felicità.


Bisognerebbe imparare a riconsiderare le costrizioni come parte della nostra vita, tanto inevitabili quanto necessarie.


Le persone più felici non sono necessariamente coloro che hanno il meglio di tutto, ma coloro che traggono il meglio da ciò che hanno. K. Gibran

Può anche risultare piacevole l’idea di partire da costruzioni per creare qualcosa di utile e interessante.


Per la dimensione aziendale, dove le costrizioni sono molte e a volte sentite come inutili perdite di tempo. Prendiamo ad esempio due “costrizioni” che ritornano nei discorsi che si sentono in azienda.


La prima è la costrizione delle procedure. In molti contesti le procedure sono obsolete, ridondanti. Ma le procedure nel loro costringere le persone a muoversi in un certo modo egalitario, nell’imporre un certo tipo di condivisione, permettono ad una organizzazione di persone di funzionare e di garantire un certo rispetto per ognuno. Molto spesso i conflitti non capitano per il carattere delle persone che sono coinvolte, ma perché le persone non hanno chiare le procedure o perché non le rispettano oppure perché le procedure non sono state riviste. Ma una organizzazione senza procedure, senza obblighi condivisi è destinata al caos, o peggio, all’inefficienza.


L’altra cosa è l’importanza di rispettare i ruoli assegnati. Una gerarchia funziona se ognuno sta nel suo ruolo e non si sovrappone ad altri, non si prende la briga di coprire altri ruoli. Il ruolo è un vincolo molto importante e altrettanto importante è rispettarlo.


Nello sport questo è quello che distingue una squadra seria da una squadra improvvisata. E spesso i risultati di una squadra stanno proprio nell’abilità dei singoli di stare approprio ruolo.


Ciò non significa ossequiarlo, il ruolo, o non esprimere dissenso sui comportamenti. Significa però che ad ognuno spetta un ruolo e tutti devono rispettarlo. Poi se ne può parlare, ma sempre rispettando ognuno il proprio ruolo.


[...]


SCOPRI I RESTO DEI CONTENUTI NEL VIDEO.

6 visualizzazioni

Via Orfeo 42/3 - 40124 - Bologna

©2015 di Bonsay